Comfort abitativo - Il ruolo degli infissi

Comfort abitativo e infissi
Comfort abitativo e infissi

Comfort abitativo - Il ruolo degli infissi

Novità finestre e serramenti

Un edificio può essere definito come un involucro costituito da elementi opachi ed elementi trasparenti, che disperdono energia verso l’esterno. Per assicurarsi un maggior benessere e un notevole risparmio energetico è necessario che l’"involucro” sia realizzato con materiali isolanti, capaci di ridurre la dispersione di calore.

Un occhio di riguardo va dato agli infissi, che rappresentano gli elementi di discontinuità dell’involucro. I fattori principali da considerare, se si vuole raggiungere il benessere e un clima ottimale all’interno dell’abitazione, sono l’orientamento e la tipologia di infisso.

L’orientamento degli infissi

Il guadagno termico è assicurato quando si pone attenzione al posizionamento strategico delle aperture e alla ventilazione naturale dell’ambiente interno. Ad esempio, esponendo le finestre a sud si capta meglio l’energia solare e si favorisce l’apporto di calore durante l’inverno, con conseguente risparmio sul riscaldamento degli ambienti. Ovviamente, si suggerisce di dotare gli infissi di vetri termici, persiane e/o tende esterne che favoriscano il mantenimento del calore interno in inverno ed evitano il surriscaldamento nel periodo estivo.

Per raggiungere un comfort abitativo massimo, mai esporre le finestre a nord e a ovest, nel primo caso c’è un minimo apporto energetico con conseguente aumento delle dispersioni di calore dall’interno all’esterno, nel secondo, invece, vi è un surriscaldamento degli ambienti nel periodo estivo e un minimo apporto di calore nel periodo invernale. Nel caso in cui le finestre hanno comunque questi orientamenti, sarebbe opportuno limitarne il numero e schermarle a dovere.

Tipologia di infisso

Il comfort climatico si raggiunge grazie e soprattutto a una buona scelta dell’infisso: dalla tipologia, alla dimensione, al materiale.

La prima grande scelta è quella del materiale: legno, pvc, alluminio e legno alluminio, questi i più diffusi.

  • Finestre in legno - Caratterizzate da un forte impatto estetico, sono infissi perfetti per chi cerca di ricreare ambienti caldi e accoglienti; il legno è opportunamente trattato con vernici impermeabili, che li rendono resistenti nel tempo. Necessitano comunque di maggiore manutenzione rispetto ad altri materiali.
  • Finestre in pvc - Caratterizzati da un ottimo rapporto qualità-prezzo, questi infissi garantiscono impermeabilità e isolamento termico-acustico. Consigliabili a chi vive in contesti urbani densamente popolati.
  • Finestre in alluminio - Leggeri e versatili, questi infissi sono adatti a chi ha necessità di personalizzazione, in qunato permettono di realizzare infissi di qualunque dimensione.
  • Finestre in legno-alluminio - Sono gli infissi più ricercati a livello estetico e performante. L’unione di due materiali, il legno per l’interno e l’alluminio per l’esterno, fa di questi infissi dei prodotti eccellenti sotto tutti i punti di vista.

Oltre alle esigenze funzionali ed estetiche, è opportuno tener conto anche delle specifiche tecniche degli infissi:

  • trasmittanza termica - Uw (W/mqK) - indica la quantità di energia, quindi calore, che attraversa 1 mq di finestra in un’ora. Minore è il valore Uw di un infisso, più basso è il flusso di calore disperso e maggiore la capacità di isolamento termico;
  • isolamento acustico - Rw (db) esprime il potere fonoisolante di un divisorio, indica la differenza di livello sonoro che un elemento, posto tra un ambiente rumoroso e un ambiente ricevente, è in grado di mantenere.

Come scegliere l’infisso

A farsi guidare nella scelta degli infissi ci sono l’estetica del serramento, le sue specifiche tecniche, ma anche il prezzo.

Acquistare un infisso con elevate prestazioni termiche e acustiche ha un costo leggermente superiore alla norma, ma è opportuno ricordare che la spesa è ammortizzata nel giro di 2 anni (grazie al risparmio sul riscaldamento e raffrescamento della casa) e che è possibile usufruire delle agevolazioni fiscali per interventi di riqualificazione e ristrutturazione.