Sostituzione degli infissi

Sypri - Sostituzione infissi
Sypri - Sostituzione infissi

Sostituzione degli infissi

Novità finestre e serramenti

Negli ultimi anni la ricerca ha fatto passi da gigante, per questo gli infissi sono più sicuri e funzionali di un tempo, soprattutto in fatto di efficienza energetica e acustica . A contribuire al rapido sviluppo tecnico sono state anche le ordinanze statali, grazie alle quali è possibile avere una casa più comoda e un notevole risparmio economico.

Perché sostituire le finestre

I vantaggi della sostituzione dei vecchi infissi sono tanti, ecco i principali:

  • risparmio sui costi di riscaldamento e raffrescamento dell’abitazione, l’alto livello di isolamento contribuisce al risparmio in bolletta e al rispetto dell’amibiente;
  • manutenzione azzerata; con nuovi infissi, soprattutto se realizzati in alluminio o pvc, si può dire basta alle noiose operazioni di mantenimento;
  • qualità termico-acustiche che rimangono invariate nel tempo;
  • poter usufruire della detrazione fiscale del 65%.

Come cambiare gli infissi

Se si possiede una casa autonoma, una villa o un casolare, la sostituzione degli infissi è semplice: basta valutare quali sono le esigenze abitative e cercare soluzioni su misura, in quanto si ha molto libertà nella scelta dei modelli, dei materiali, dei colori.

Meno liberi sono coloro che vogliono sostituire gli infissi, le serrande o le persiane di un appartamento ubicato in condomio. Capiamo quali possono essere le contestazioni e il modo migliore per evitarle o risolverle.

La questione principale è relativa al decoro architettonico, col quale ci si riferisce all’estetica data dall’insieme delle linee e delle strutture che connotano lo stabile e gli imprimono una determinata, armonica fisionomia, e che quindi contrbuiscono a conferirgli una specifica identità - questo secondo la sentenza di Cassazione n.851/07.

Inoltre, l’edificio condominiale risulta essere un bene comune e non c’è bisogno che ricorrano particolari elementi estetici, ma è sufficiente la presenza di una linea armonica semplice a definirlo come tale (cfr. Cass. n.8830/08).

Tra l’altro, qualsiasi intervento sull’edificio dovrà rispettare l’estetica e non influisce la maggiore o minore visibilità degli elementi coinvolti nell’intervento (Cass. n.851/07). Non c’è nessun dubbio: le finestre, le tapparelle e gli infissi di appartamenti condominiali incidono sul decoro dell’edificio.

Quindi non è possibile sostituire una tapparella con una persiana oppure installare infissi in legno se le finestre condominiali sono in pvc o viceversa. In queste situazioni, fatta salva la presenza di norme dettate nel regolamento condominiale, le soluzioni per evitare contestazioni sono due:

  • adeguarsi alle regole, sostituendo gli infissi con prodotti identici per modello, materiale e colorazione;
  • se si sceglie di sostituire gli infissi con finestre diverse dalle altre, allora c’è bisogno dell’assenso di tutti i restanti comproprietari. Nel caso si ottenga l’unanimità l’intervento modificativo del decoro non potrà più essere oggetto di contestazione.

Discorso identico per tutti i complementi: dalle tapparelle alle persiane, dalle tende da sole ai portoncini.